LA CITTA'
freccia_menu Dati sulla città
freccia_menu Come raggiungere Lucera
freccia_menu Lucera, chiave di Puglia
freccia_menu Centro Informazione Turistica
freccia_menu Chiosco Multimediale - Info Point
freccia_menu Attività economiche
freccia_menu Numeri utili per il turista
freccia_menu Mappa
freccia_menu Piano del Traffico
DA VISITARE
freccia_menu Fortezza Svevo Angioina
freccia_menu Anfiteatro Romano
freccia_menu Museo Civico "G. Fiorelli"
freccia_menu Basilica Cattedrale
freccia_menu Chiesa - Santuario di San Francesco
freccia_menu Vita di San Francesco Antonio Fasani
freccia_menu Museo Diocesano
freccia_menu Teatro Civico "G. Garibaldi"
freccia_menu Biblioteca Comunale "R. Bonghi"
freccia_menu Villa Comunale
freccia_menu Magna Capitana
ITINERARI
freccia_menu Itinerario Storico-Culturale
freccia_menu Itinerario nella Tradizione popolare
freccia_menu Itinerario Gentilizio
freccia_menu Breve itinerario tra i Monti Dauni
RICETTIVITA'
freccia_menu Dove dormire
freccia_menu Dove mangiare
 
ATTIVITA' ECONOMICHE

L’Agricoltura:
Con i suoi 33.000 Ha di superficie agricola utilizzata, Lucera occupa un posto di rilievo tra i centri di interesse agricolo più conosciuti ed apprezzati della Capitanata.

La coltura “regina”, sia per consistenza della superficie (circa 18.000 Ha coltivati ) che per il valore economico (65% del reddito agricolo complessivo) è ancora oggi quella del grano duro che contribuisce annualmente a rifornire le industrie molitorie del territorio provinciale e nazionale con oltre 700.000 quintali di prodotto di eccellente qualità, oggetto di selezioni di pregiate “semole” che sono prerogativa delle migliori paste alimentari commercializzate sul mercato nazionale.

Da circa un decennio, il territorio agricolo comunale, anche per la notevole specializzazione raggiunta dagli operatori del settore, si è caratterizzato per la produzione del “pomodoro da industria” che ha trovato nell’agro lucerino le condizioni pedo-climatiche ideali per fornire un prodotto di altissima qualità ed eccellente resa nel processo di trasformazione industriale.

Non meno importante sotto il profilo dell’antica tradizione locale, è il “pomodoro da serbo”, piccoli frutti tenuti insieme in grossi grappoli nelle caratteristiche “zerte”, utilizzato nella stagione invernale, in sostituzione del prodotto fresco.

Arricchiscono la gamma delle principali coltivazioni erbacee, le produzioni di ortaggi di qualità (peperoni, bietole da costa, broccoli, leguminose ecc.) che, seppur limitate ai solo caratteristici “orti“ , spesso a conduzione familiare, offrono comunque prodotti dalle eccellenti caratteristiche organolettiche che meglio si apprezzano nella degustazione delle principali ricette della cucina locale.
Alcune delle produzioni orticole sono anche oggetto di colture biologiche con successiva produzione diretta in azienda di una vasta gamma di ortaggi sottovetro, reperibili presso gli esercizi commerciali della città o presso le stesse aziende.

Una menzione particolare, merita senz’altro la pianta della “rucola” raccolta allo stato spontaneo presso le aie incolte delle campagne e perfino nella vasta area circoscritta dalla cinta muraria della Fortezza Svevo-Angioina, della quale rappresenta una caratteristica abbastanza conosciuta e apprezzata da moltissimi visitatori.

Completano il panorama delle produzioni agricole, l’ottimo olio di oliva prodotto da piante anche secolari dell’agro, e il vino DOC della città : il “cacc’e mmitte”, mirabile mescolanza di cultivar locali (tra cui spicca il “somarello”) di medio invecchiamento prodotto dalla celeberrima Cantina Cooperativa Svevo.

Le altre attività:
L’argilla delle colline su cui sorge Lucera ha offerto in passato, oggi molto meno, la materia prima i “laterizi” prodotti nelle caratteristiche “fornaci” che hanno rappresentato una risorsa non trascurabile dell’economia locale. Ad essa si va gradualmente sostituendo l’intensa attività di piccole e medie imprese, insediate nell’immediata periferia della città e nella nuova area degli insediamenti produttivi, specializzate nella lavorazione del ferro e suoi derivati, materiale per l’irrigazione, cantieri di produzione del calcestruzzo, vernici, marmi ecc.

Dopo un periodo di appannamento, si registra una buona ripresa dell’industria molitoria legata alla trasformazione del grano duro, con prospettive di nuove realizzazioni per la produzione di paste alimentari.

Abbastanza vivace si presenta il panorama delle attività commerciali, di produzione dei servizi, della ristorazione e della ricettività alberghiera, quest’ultima arricchitasi negli ultimi anni con nuove realtà: alberghi, Bed&breakfast ed agriturismi.

Il testo sulle attività economiche è del Dr. Francesco Pellegrino, Responsabile del Servizio Agricoltura del Comune di Lucera

TESTI A CURA DELL’UFFICIO PROMOZIONE TURISTICA E DEL CENTRO INFORMAZIONE TURISTICA DEL COMUNE DI LUCERA - FOTO MICHELE FOLLIERO
EVENTI
freccia_menu Carnevale per le strade
freccia_menu Calici di Stelle
freccia_menu Festa Patronale
freccia_menu Corteo Storico
freccia_menu Festival della Letteratura Mediterranea
freccia_menu Stagione Teatrale
freccia_menu Stagioni Concertistiche
freccia_menu Mercato Settimanale
freccia_menu Mercatino dell'Antiquariato
freccia_menu Fiere
freccia_menu Spazio Camper
freccia_menu Sagre
freccia_menu Festività Religiose
ENOGASTRONOMIA
freccia_menu Enogastronomia in città
freccia_menu Artigianato - Souvenirs
freccia_menu Cantine - Enoteche
freccia_menu Caseifici
freccia_menu Pastifici
TRADIZIONI
freccia_menu La Vendemmia
freccia_menu La Mietitura
freccia_menu La Salsa
freccia_menu Il Carnevale
freccia_menu La Quarantana
freccia_menu Il Ferragosto lucerino
freccia_menu La Festa dei Morti
freccia_menu Tradizioni Natalizie
freccia_menu Proverbi
SPORT
freccia_menu Palazzetto comunale
freccia_menu Stadio comunale
freccia_menu Itinerario pedestre
freccia_menu Itinerario per maratoneti

Comune di Lucera - Corso Garibaldi - tel: 0881.541111 - C.F.: 82000950715 - P.IVA: 00392580718
|
Copyright 2008-2013 Comune di Lucera. Diritti Riservati.
Rss Valid | W3C CSS | Spam Poison