COMUNE
ACCESSO AGLI ATTI
freccia_menu Albo Pretorio
freccia_menu Ordinanze
freccia_menu Matrimoni
freccia_menu Delibere
freccia_menu Determinazioni
SUAP
freccia_menu Suap
AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE
Comunicato Stampa | 18/03/2011
LUCERA E L’UNITA’ D’ITALIA
 

Nella seduta dell'11 dicembre 1874 il Consiglio Comunale di Lucera sotto la presidenza del Sindaco Avv. Filippo Nocelli, deliberò in favore dell'Eroe dei Due Mondi un vitalizio annuo di lire 300 (trecento) per alleviare le sue difficoltà economiche.
A questo gesto di riconoscenza della Città di Lucera, il "grande Italiano" rispose con un breve sentito ringraziamento gelosamente custodito presso la Biblioteca Comunale di Lucera:


Caprera , 16 Dicembre 1874
Ill .mo Sig. Sindaco


Accetto con gratitudine la rendita vitalizia di lire trecento generosamente votata a mio favore da cotesto consiglio comunale.

Dev.mo V.ro
G. Garibaldi

____________

Nel 1911 l'Amministrazione Comunale di Lucera, allora capeggiata da Eduardo Di Giovine, in occasione del cinquantenario dell'Unità d'Italia chiese ed ottenne da Giovanni Pascoli, grande poeta del nostro Risorgimento, l'inspirata e magistrale epigrafe incisa sulla lapide collocata nell'atrio del Palazzo di Città, in ricordo della gloriosa epopea nazionale:

 

VENIVA DALL'ISOLA DEL FUOCO
GUIDANDO LE SUE SCHIERE DI VARIA FAVELLA
NON IL NEPOTE DI BARBAROSSA O DI RUGGERO
USCITO DALL'ARCA DI PORFIDO
SEGUITO DALLA MUTA DI BELVE SNELLE E FEROCI
CON L'ELEFANTE EGIZIO COI DROMEDRAI DEL DESERTO
CON LA GRANDE AQUILA IMPERIALE
NON IL PRO' BASTARDO DI LUI
RISORTO DALLA GREVE MORA IN CO' DEL PONTE
CAVALCANTE BIONDO E GENTILE VER' LA SUE TERRE
********
BIONDO E GENTILE COME RE MANFREDI
PIU' POSSENTE DI FEDERIGO AUGUSTO
QUASI SENZ'ARMI COL SEGNO TRICOLORE
GIUSEPPE GARIBALDI
RISALIVA L'ITALIA DEL MARE
A INCONTRARE L'ITALIA DELL'ALPI
E L'ANNO DOPO IL 27 DI MARZO 1861
L'ITALIA ERA PROCLAMATA
UNA LIBERA GRANDE ETERNA
PASCOLI
LUCERA
CINQUANT'ANNI DOPO QUELL'ANNO

Bozza originale

veniva dall'isola del fuoco
guidando le sue schiere di varia favella
non il nepote di barbarossa e di ruggero
uscito dall'arca di porfido
seguito dalla muta di belve snelle e feroci
con l'elefante egizio coi dromedari del deserto
con la grande aquila imperiale
non il pro' bastardo di lui
risorto dalla greve mora in co' del ponte
cavalcante biondo e gentile ver' le sue terre
biondo e gentile come re manfredi
più possente di federigo augusto
quasi senz'armi col segno tricolore

giuseppe garibaldi

risaliva l'italia del mare
a incontrare l'italia dell'alpi
e l'anno dopo il 27 di marzo 1861
l'italia era proclamata
una libera grande eterna.

Lucera
cinquant'anni dopo quell'anno.

Giovanni Pascoli

Se la parola bastardo sembra
sconvenire, si sostituisca figlio.

Guarda la Lettera di ringraziamento di Garibaldi

Guarda Lettera di Giovanni Pascoli al Sindaco di Lucera

Guarda bozza epigrafe su Garibaldi

Ufficio Gabinetto

COMUNICAZIONE
freccia_menu Servizio Trasporto Urbano
SICUREZZA
freccia_menu Polizia Municipale
freccia_menu Protezione Civile
freccia_menu La Biblioteca
freccia_menu Politiche del lavoro provincia di Foggia
freccia_menu Formazione provincia di Foggia
freccia_menu BURP
freccia_menu Gazzetta Ufficiale
freccia_menu Leggi Regionali
freccia_menu WWF
freccia_menu Il Tavoliere
freccia_menu Provincia di Foggia
freccia_menu Telefono Azzurro
PROGETTI
freccia_menu Piano Rifiuti
freccia_menu Agenda del Turismo
freccia_menu Piano Traffico
freccia_menu Piano Urbanistico Generale
freccia_menu Servizio Civile

Comune di Lucera - Corso Garibaldi - tel: 0881.541111 - C.F.: 82000950715 - P.IVA: 00392580718
|
Copyright 2008-2013 Comune di Lucera. Diritti Riservati.
Rss Valid | W3C CSS | Spam Poison